Wineup Expo chef il picciolo

Successo per Wineup Expo e il concorso culinario “La Medusa”

Domenica 22 Luglio l’edizione 2018 di Wineup expo ha chiuso i battenti.

Una edizione che ha visto giungere consensi da tutte le parti d’Italia e non solo.

Il concorso culinario regionale “La Medusa” anch’esso curato dall’associazione Sicilia pro events, rappresentata dal dott. Massimo Picciotto, tenutosi presso l’Anfiteatro Palici delle Cantine Patria, ha entusiasmato sia i giudici che i tanti fortunati ospiti.

La seconda edizione del concorso ha visto la partecipazione di un grande squadrone di Chef e pasticceri provenienti da tutta la Sicilia.

La direzione del concorso è stata affidata al superlativo Chef Eurotoques Paolo Austero che insieme alla squadra di sala della cooperativa Ristorando, capitanata da quello che è considerato il più abile Maitre siciliano Gionatan Caruso ha permesso che tutto fosse impeccabile.

La giuria composta da grandi esperti e e giornalisti di settore: Luigi Salvo sommelier Ais e giornalista enogastronomico per Giornale Vino Cibo, Piero Rotolo giornalista enogastronomico direttore responsabile di EgNews ed Olio Vino Peperoncino, Flavia Buscema direttrice della rivista online Ineat, Giuseppe Raineri Fiduciario Slow Food Trapani e collaboratore Slow Food editore, Francesco Turri editore della rivista EgNews e Stefano Barbagallo Area Manager Zanussi ha avuto non poche difficoltà nel dare il verdetto finale.
Alla fine i piatti premiati risultano essere i seguenti:

– categoria “Antipasto”

– 1^ classificato Tonino Puglisi dell’Hotel il Picciolo Golf Resort di Castiglione di Sicilia
Piatto in gara: Uovo Bio cotto a bassa temperatura su fonduta di pecorino con tartufo nero 
siciliano e polvere di pomodoro
– 2^ classificato Paolo Di Domenico Ristorante Lo Scrigno dei Sapori di Palazzolo Acreide
Piatto in gara: Carpaccio di vitello speziato con misticanza e salsa chiara
– 3^ classificato Angelo Genna Ristorante Il Giullare di Alcamo
Piatto in gara Sarda in carpione, gelatina al Bianco d’Alcamo ed arrivo a Castiglione

– categoria “Primo piatto” 
– 1^ classificato Gerica Motta Ristorante Sisal Wincity di Catania
Piatto in gara: Caserecce “Pasta Etna” al ragù di cinghiale profumata con pecorino ennese dop 
– 2^ classificato Nino D’Ambrogio Ristorante Agriturismo Vultaggio di Trapani
Piatto in gara: Fusilli “Pasta Etna” al pesto trapanese Gambero rosso di Mazara del Vallo 
e pistacchio di bronte
– 3^ classificato Gianni Savasta Ristorante Trattoria del Gallo di Palazzolo Acreide
Piatto in gara Gnocchetti sardi “Pasta Etna” succo di pomodoro, 
crema di melanzane e bottarga di tonno

– categoria “Secondo Piatto” 
– 1^ classificato Andrea Alì Ristorante Andrea Sapori Montani di Palazzolo Acreide
Piatto in gara: Straccetti di bollito, faggiolo cosaruciaro Con dadolata di ortaggi
– 2^ classificato Salvo Mazzullo Hotel Capo Taormina di Taormina
Piatto in gara: Filetto di maialino dei nebrodi laccato al miele con salsa ai frutti di bosco 
Cicoria saltata

– 3^ classificato Gianfranco Conticelli Ristorante La Marinara di Marsala 
Piatto in gara Ruota di tonno di Favignana in crosta nera su crema di melanzane
Ed il croccante al pomodoro di pachino

– categoria “dessert” 
– 1^ classificato Nello Barone Hotel Capo Taormina di Taormina 
Piatto in gara: Etna in Baloon

– 2^ classificato Marco Giuliano Ristorante Il Cinghiale di Palazzolo Acreide 
Piatto in gara: La via della seta

– 3^ classificato Giuseppe Ricciardi Pasticceria Acese di Acireale 
Piatto in gara torta Wineup

Pur tuttavia un grande plauso va fatto a tutti gli Chef in gara che hanno veramente stupito tutti

Gli Chef per le preparazioni dei piatti oltre alla pasta Etna del pastificio Alberto Poiatti ed all’acqua Cavagrande unica acqua dell’Etna fornita dagli sponsor hanno avuto la possibilità di sfruttare tantissime chicche della produzione siciliana dal Tartufo Nero siciliano, al caviale di lumaca produzione esclusiva dell’azienda Lumaca Madonita ai fagioli casaruciari di Palazzolo e cosi via, tutte eccellenze siciliane che meritano avere maggiore lustro nell’intero panorama gastronomico nazionale.
In degustazione i vini delle migliori cantine siciliane: Cantine Pellegrino di Marsala, Cantine terre di Grazia di Gela, cantine Patria dell’Etna.

La manifestazione è stata patrocinata dalla Presidenza della Regione Siciliana, dall’Istituto Regionale del Vino e dell’Olio della Regione Siciliana (IRVO), dai dipartimenti di Agraria degli Atenei di Palermo e Catania, dai Comuni di Castiglione di Sicilia, Linguaglossa, e da diversi Consorzi di tutela dei vini a DOC nazionali e regionali e dal Comune di Sennori in provincia di Sassari.
Sponsor della manifestazione sono: Pasta Etna Alberto Poiatti, Puleo srl, Cavagrande, Rifra Food Ingrediants srl, HTS enologia, ENODORO, IP assistence, Widex Italia.
Parteners del progetto sono: Officina Etna eventi, Wine App della Ladyoak Ltd, con sede a Manchester.

 

Davide Merlino
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

X