La sfida dei cuochi – Le Perle delle Madonie nel piatto vincente di Chef Ramy!

Un format avvincente che vede la sfida di cuochi in “carriera”

12 concorrenti,  2 sfide per ogni concorrente dove, ad ogni puntata, viene assegnato un punteggio. I due che hanno ricevuto più punti, disputeranno la finale.

Chef Ramy, vincitrice del format,  ha presentato diversi piatti eccellenti ma quello con il Caviale di lumaca Madonita ha stupito più di tutti!

Questi i piatti presentati:

  • Antipasto: Cozze al nero di bufala, pomodorini confit e sfoglia di frisella pugliese
  • Primo: lasagnetta bicolore con ragù di verdure all’orientale e ragù di mare, gambero al forno e Perle delle Madonie.
  • Secondo: Cubi di rana pescatrice in oliocottura, con patate risottate, zucchine ed i suoi fiori, pomodorini in guazzetto di acciughe
  • Dessert: Charlotte con Bavarese Vaniglia e limone.

Conosciamo la Chef Ramy:

Sono Ramona Martani nata in un paesino della Bassa Bresciana che si chiama Manerbio dove attualmente vivo e lavoro… ecco voglio parlarvi del mio lavoro venite con me!
Seppur avendo la passione della cucina, da poco tempo ho intrapreso la strada di mettermi in proprio costruendo il mio futuro e per immergermi in pieno nell’arte della cucina a 360 gradi.
Questa è la mia identità convenzionale. Quella con la quale chi legge riesce a farsi un’idea di me ma è anche quella che è scritta sul campanello di casa mia.
Questa identità è seguita anche da uno pseudonimo che spero mi porti tanta fortuna “CHEF RAMY” ma sappiate che non sono solo una Chef alle prime armi sono anche una contadina appassionata, una mangiatrice sensuale, una bambina che si costruisce il suo catalogo di sapori, una vecchia fornaia, una pescatrice di alici, un pastore, un mastro casaro e un navigatore di internet e tanto altro. Sono le mie identità nascoste: dal loro dialogare e dal loro avvicendarsi nella mia mente nascono le scelte che compio in cucina.
Se ho scelto come identità prevalente quella da chef è perché mi dà la possibilità di avere il ruolo di solista creativo in questo coro di voci che ho dentro e che canta il cibo. Le mie partiture sono le ricette!!!!
Con le ricette che uno chef si esprime, non con discorsi teorici, come un pittore con i suoi quadri, un contadino con i suoi campi e un cacciatore con il suo carniere. Mostrando una ricetta lo chef dice tutto, racconta la sua storia e dà voce alle sue identità.
Spero che con ogni mia ricetta con ogni mia creazione, io possa esaltare le vostre papille gustative facendovi entrare nel mio mondo fatto di Primi, Secondi, ma ancor di più con i miei Dolci.

Sicuramente vedremo altre fantastiche creazioni della talentuosa chef e siamo onorati di aver contribuito con il nostro prodotto d’eccellenza alla vittoria di questo importante premio!

 

Davide Merlino
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

X