menu di lumache madonita abbazia santa anastasia

Manù di lumache a 4 mani by Chef Antonio Bonadonna e Davide Merlino

Nell’ambito della rassegna “Mangia, bevi, ama” de l’ Abbazia Santa Anastasia Relais, l’appuntamento “So pretty, so slowly”

Grande evento slow, dedicato ad un menu a 4 mani creato da Davide Merlino e lo Chef resident Bonadonna nel quale sono stati presentati dei piatti davvero unici e di grande impatto in abbinamento a due grandi vini dell’ Abbazia:

Terre di Anastasia – Metodo Classico da uve biologiche di Grecanico dorato e Trenta mesi sui lieviti;

Cinquegrani – vino passito da uve biologiche di Grecanico dorato. Vendemmia 2013. 

Protagoniste del menù le lumache madonita in versione Gourmet piatti insieme ad un entree con carpaccio di cinisara, burrata madonita e Perle delle Madonie (Caviale di lumaca)

Questo il menù:

  • Lumaca bardata in pastella lievitata al rosmarino
  • Carpaccio di Cinisara al sale vanigliato, burratina di vaccina madonita, maionese soffice ai capperi di Pantelleria e Perle delle Madonie (caviale di lumaca)
  • Carnaroli allo zafferano siciliano, salsiccia e lumache madonite
  • Raviolo di lumache ed erbette al burro e salvia
  • Lumache con verdure selvatiche, funghi e fonduta di formaggio
  • In abbinameto Terre di Anastasia – Metodo Classico da uve biologiche di Grecanico dorato. Trenta mesi sui lieviti.
  • Semifreddo alla ricotta, uvetta passa macerata al passito e cioccolato di Modica
  • In abbinamento Cinquegrani – vino passito da uve biologiche di Grecanico dorato. Vendemmia 2013

Positivo riscontro dei commensali che hanno apprezzato l’originalità dei piatto, il gusto unico e la perfetta scelta degli abbinamenti dei vini dell’ Abbazia, tanto da chiedere un ulteriore appuntamento a breve!

Sotto qualche scatto della giornata e dei piatti:

 

Davide Merlino
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

X